Garret A. FitzGerald della University of Pennsylvania e Guang-Zhong Yang dell’Imperial College di Londra

Torna l’appuntamento annuale con la ricerca UCBM. Una settimana densa di incontri e seminari rivolti soprattutto a dottorandi, ricercatori e studenti, al cui culmine si colloca la giornata del 17 maggio dedicata al tema “Innovazione e tecnologia: le nuove frontiere per la salute dell’uomo”.

La Giornata della Ricerca ospiterà infatti gli interventi di due scienziati di livello internazionale come Garret A. FitzGerald e Guang-Zhong Yang. Il primo, dalla Perelman School of Medicine della University of Pennsylvania, è docente di Medicina Traslazionale e Farmacologia, nonché uno dei massimi esperti nel campo delle sperimentazioni cliniche.

Guang-Zhong Yang, inserito dal Times nelle 100 persone più importanti per la scienza britannica, oltre a ricoprire diverse posizioni accademiche all’interno dell’Imperial College (direttore e fondatore della Royal Society/Wolfson Medical Image Computing laboratory, cofondatore del Wolfson Surgical Technology Laboratory, presidente del Centre for Pervasive Sensing), è direttore e co-fondatore dell’Hamlyn Centre for Robotic Surgery, istituzione all’avanguardia nella ricerca in campo diagnostico e robotico.  

Legati entrambi a Science (Fitzgerald è Chief Scientific Advisor di Science Translational Medicine e Guang-Zhong Yang Editor di Science Robotics), gli studiosi incontreranno nel pomeriggio i dottorandi per consigliarli su come prepararsi a un processo di peer-review.

I progetti di ricerca delle Facoltà di Medicina e Ingegneria

L'evento sarà anche l’occasione per fare il punto sullo stato dell’arte della ricerca UCBM. Il Prorettore alla Ricerca, prof. Eugenio Guglielmelli, presenterà infatti l’Annuario della Ricerca 2016 e a corroborare il bilancio dell’anno passato sarà il racconto delle esperienze delle due Facoltà Dipartimentali di Medicina e Ingegneria. Nello specifico, si partirà dall’Ingegneria di Processo con Marcello De Falco, professore associato di Impianti Chimici, vincitore del premio “best paper” all’interno dell’ICMSET 2016 - International Conference on Material Science and Engineering Technology, svoltasi a Phuket, in Thailandia, dal 14 al 16 ottobre dello scorso anno.

Dall’Ingegneria Chimica per lo Sviluppo Sostenibile si passerà quindi a temi strettamente medici con il prof. Daniele Santini, Ordinario di Oncologia Medica, che riferirà sui risultati raggiunti dall'équipe di Oncologia (diretta dal prof. Giuseppe Tonini, Ordinario di Oncologia) grazie a diverse pubblicazioni sul dolore nei tumori ossei, sulle metastasi ossee e soprattutto nel campo della ricerca traslazionale volta a studiare il microambiente in cui le cellule tumorali - sempre nei tumori ossei - proliferano.

Infine, il prof. Mauro Maccarrone, Ordinario di Biochimica, illustrerà i risultati di uno studio portato avanti con l’Harvard Medical School e la Fondazione Santa Lucia IRCCS. Un lavoro pubblicato su Science Translational Medicine che mette in luce nuovi dati sull'efficacia delle resolvine, quelle molecole che regolano la fase conclusiva di un processo infiammatorio acuto, riparando i tessuti danneggiati e ripristinando quindi lo stato di buona salute dell’organismo.

Ricerca, innovazione clinica e trasferimento tecnologico: esperienze e prospettive

Di innovazione clinica e trasferimento tecnologico si parlerà infine nella tavola rotonda con Francesca Pasinelli, Direttore Generale della Fondazione Telethon, Giancarlo Forte, Director of Center for Translational Medicine (CTM) della St. Anne’s University Hospital (Brno) e Arianna Menciassi dell’Istituto di Biorobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.

>>Consulta il programma completo della Giornata della Ricerca
>>Consulta il programma completo della Settimana della Ricerca