14 studenti da tutta Italia per una settimana tra laboratori e aule UCBM

15 giugno 2018 - Virginia sta ancora scegliendo tra il corso di laurea in Medicina e quello in Ingegneria Biomedica, Alice sogna di costruire robot più umani, Antonio vorrebbe progettare un drone subacqueo. Sono solo tre delle 14 storie dei ragazzi che hanno partecipato dall’11 al 15 giugno alla seconda edizione di Summer Lab, la scuola estiva, completamente gratuita, organizzata per il secondo anno dall’Università Campus Bio-Medico di Roma. Una settimana speciale svoltasi a Roma: protagonisti studenti del quarto anno delle superiori, vincitori di una borsa di studio, selezionati tra oltre 150 ragazzi di tutta Italia da una commissione composta dai docenti della Facoltà di Ingegneria. I giovani, guidati da docenti e ricercatori UCBM, hanno seguito al mattino le prime lezioni universitarie della loro vita e si sono cimentati nel pomeriggio in esperimenti e progetti scientifici.

La Facoltà di Ingegneria ha aperto dunque le sue porte con lezioni e laboratori nelle sette aree di ricerca di Robotica, Automatica, Informatica, Neuroingegneria, Elettronica, Chimica e Modellazione. I ragazzi di Summer Lab hanno trascorso una settimana tra aule e laboratori destreggiandosi tra le diverse discipline, orientandosi tra sensori elettronici e sintesi di sostanze chimiche, applicazioni informatiche e apparecchiature elettromedicali.

Gli studenti provenienti da Rimini, Benevento, Palermo, Foggia, Nardò (Le), Sora (Fr), Fano (PU), Novara, Frascati (Rm) e Roma hanno raccontato nel corso della selezione i propri sogni e aspirazioni, trasformati poi in un fitto calendario di attività, dai seminari al lavoro nei laboratori. Seguiti da uno o più tutor, hanno soggiornato a Roma in strutture convenzionate con l’Università trascorrendo insieme anche le serate nella Capitale, con una serie di attività sociali. Al termine della settimana l’Università Campus Bio-Medico di Roma ha inoltre rilasciato ai giovani partecipanti un attestato valido per l’attribuzione di crediti formativi da parte delle scuole.