Ghilardi e Di Stefano alla conferenza del Codice Lauri

I ricercatori del FAST sono intervenuti a Pechino

26 aprile 2019 Per il 500mo anniversario della morte di Leonardo Da Vinci si è celebrata in tutto il mondo la “Settimana di Leonardo”, dal 15 al 19 aprile 2019. 

È spettato all'Università Campus Bio-Medico di Roma il compito di portare il proprio contributo in Cina, all'interno della conferenza “Leonardo e l’anatomia”, curata dall'Istituto di Cultura italiano, il CAFA Museum di Pechino e la Tianjin University e Casa Italia di Tianjin.

Il 16 aprile 2019, il dott. Giampaolo Ghilardi e il dott. Nicola di Stefano sono intervenuti nel dibattito sul profilo scientifico ed epistemologico di Leonardo, figura contraddistinta dalla sua incredibile versatilità. I due studiosi infatti sono tra gli autori del volume di prossima uscita “Il Codice Lauri, Apografo del Trattato della Pittura di Leonardo da Vinci”, progetto che è valso ai docenti UCBM due pubblicazioni su Lancet ("The cerebral ventricles in Leonardo's anatomical drawings" / "Leonardo's folio 730 recto: lessons for the medical humanities").

La conferenza, attraverso l'analisi dettagliata del Codice Lauri, ha approfondito la concezione artistica e il sapere tecnico dell'autore. Nella sua sterminata produzione infatti, i disegni anatomici rappresentano il punto in cui convergono talento artistico e osservazione scientifica. Nel dettaglio sono stati analizzati due errori presenti in un disegno anatomico di Leonardo, provando a dare un'interpretazione inedita dei due errori, letti non come sbagli ma come ipotesi di ricerca.