Agricoltura di precisione ad Expo Dubai 2020

Cultura è innovazione, sostenibilità e benessere: interviene la prof.ssa Laura De Gara

28 febbraio 2022 - UCBM ad Expo Dubai 2020. Dopo lunghi mesi segnati dall'emergenza, l'esposizione universale in corso a Dubai lancia un segnale importantissimo di riapertura e di rilancio del commercio internazionale. Giovedì 17 febbraio 2022, nell'Anfiteatro padiglione Italia dell'Expo, si è tenuto il convegno "Agricoltura di Precisione per la competitività del territorio e la sostenibilità ambientale" per porre l'attenzione sul processo di internazionalizzazione del Paese attraverso le eccellenze italiane del settore agroalimentare e i diversi ambiti di ricerca. L'incontro è stato realizzato da Lazio Innova in collaborazione con l'Università della Tuscia, Ismea e e-Geos (Società controllata dal Gruppo Leonardo e partecipata dall’Agenzia Spaziale Italiana). Ospite dell'evento la prof.ssa Laura De Gara, Preside della Facoltà Dipartimentale di Scienze e Tecnologie per l'Uomo e l'Ambiente dell'Università Campus Bio-Medico di Roma.

"Per avanzare nelle ricerche in agricoltura e anche nel trasferimento tecnologico in modo significativo - ha affermato la prof.ssa De Gara - l'attività di ricerca UCBM che sfrutta le nuove tecnologie si concentra su alimentazione e salute. Per FoodTherapy si intende l’alimentazione a supporto della salute. Oggi, con tecniche agricole innovative, siamo in grado di modulare il metabolismo della pianta producendo alimenti particolarmente ricchi in sostanze positive per la salute. Siamo inoltre impegnati nell’identificare coltivazioni che siano più resilienti ai cambiamenti climatici, ambito in cui è prevista l’applicazione sul campo di sensori e sistemi di fenotipizzazione, l’acquisizione di informazioni attraverso droni e satelliti e l’uso di machine learning e intelligenza artificiale che integrando tutte le informazioni ottenute dia supporto decisionale all’operatore per migliorare la produttività agricola riducendo l’uso di fertilizzanti e pesticidi". 

L'Università Campus Bio-Medico di Roma si impegna attivamente per formare i professionisti del domani e per poter consegnare alle generazioni future un ambiente ancora sostenibile e vivibile. "Oggi i consumatori sono sempre più attenti al binomio alimentazione - salute e ai temi della sostenibilità. Per affrontare tali tematiche c'è bisogno di professionisti che sappiano lavorare in contesti multidisciplinari. La nostra Facoltà Dipartimentale di Scienze e Tecnologie per l'Uomo e l'Ambiente è concepita per la multidisciplinarietà: forma nutrizionisti e tecnologi alimentari lavorando in collaborazione con la Facoltà Dipartimentale di Medicina e Chirurgia ma anche con la Facoltà Dipartimentale di Ingegneria" ha affermato la prof.ssa De Gara. 

>> Guarda il video della prof.ssa De Gara