Enrico Lemma vince il bando "Young Researchers"

Realizzerà microstrutture 3D rese dinamiche da campi magnetici

Lanciato dal MUR nell'ambito della missione 4 "Istruzione e Ricerca" del PNRR, il bando "Young Researchers" ha premiato circa 300 giovani e talentuosi ricercatori, già vincitori di grant dello European Research Council, grant Marie Skłodowska-Curie Individual Fellowships o beneficiari del "Seal of Excellence", un marchio di qualità conferito dalla Commissione Europea a proposte progettuali valutate positivamente ma non finanziabili per esaurimento di budget.

Tra questi vi è Enrico Lemma che, come ricercatore presso l'Unità di Ingegneria Tissutale e Chimica per l'Ingegneria dell'Università Campus Bio-Medico di Roma, potrà sviluppare il progetto dal titolo "Attuazione di microstrutture 3D mediata da nanoparticelle magnetiche basata su ibridazione di DNA"

L'obiettivo dello studio è osservare, per la prima volta, le interazioni tra cellule e microstrutture 3D "remotely actuated", la cui forma e flessibilità cambiano cioè soltanto per azione di un campo magnetico esterno, che non altera in alcun modo il microambiente in cui le cellule e le strutture si trovano.

Rendere modificabili la forma e le proprietà meccaniche di queste strutture permetterebbe di replicare la complessità dei sistemi biologici e ottenere dei dispositivi proof of concept per la micro attuazione delle cellule e l’analisi dei loro comportamenti meccanici.

"La micro-stampa 3D – spiega l'ing. Lemma – è un obiettivo strategico nel campo della manifattura per l’industria e la ricerca, e rappresenta una tecnologia in rapida espansione. Tuttavia, il suo potenziale non è ancora pienamente sfruttato, dal momento che il moto relativo tra parti microstrutturate tramite campi magnetici rimane una sfida irrisolta". 

Il progetto metterà in pratica una tecnica interdisciplinare che fungerà da base per ulteriori applicazioni nella produzione manufatturiera avanzata, nelle scienze di base e applicate, ma anche in altre tecnologie abilitanti fondamentali del programma Horizon Europe