Anche quest'anno sostieni la lotta contro le patologie della terza età

7 maggio 2021L'Università Campus Bio-Medico di Roma è da qualche anno il primo ateneo in Italia per fondi raccolti tramite lo strumento del 5x1000, con più di 800 mila euro destinati in occasione dell'ultima dichiarazione dei redditi. Una somma importante che è frutto della sensibilità di ogni singolo contribuente e che anche quest'anno può essere consolidata rinnovando la fiducia e l'impegno nella lotta contro le patologie della terza età. 

Sono molti gli anziani che, proprio in questo periodo purtroppo, hanno perso la vita a causa del Covid-19. Andrea Rossi, Direttore Generale dell'Ateneo, racconta che"I nostri ricercatori sentono ancora più forte l'impegno di progredire nel miglioramento della qualità della vita di queste fasce di popolazione. Un lavoro che vive anche della generosità di molti Italiani, generosità grazie alla quale possiamo finanziare i contratti di giovani talenti, sostenere i costi di gestione, manutenzione e funzionamento dei laboratori e delle altre strutture di supporto, coerentemente con la nostra missione». Un impegno che si rinnova in occasione dell'anno dedicato a San Giuseppe, all'insegna di una citazione di San Josemaría Escrivá: "Fai che la tua vita non sia una vita sterile. Sii utile. Lascia tracca". D'altronde ci sono donne e uomini che hanno fatto la storia nella terza età: Rita Levi Montalcini ha ricevuto il Premio Nobel per la medicina a 77 anni, Giuseppe Verdi ha composto la sua ultima opera, Falstaff, a 80anni, Michelangelo Buonarroti ha scolpito la Pietà Rondanini a 88. Tre esempi che raccontano come la terza età abbia un valore senza tempo, proprio come i grandi capolavori che può generare.

I nostri ricercatori lottano quotidianamente contro l'Alzheimer e contro le patologie della terza età perché nuovi capolavori possano prendere vita. Tutti possiamo sostenerli, con una semplice firma, quella del 5x1000. 

Nel 2019 l'Università ha ottenuto la firma sulla Dichiarazione dei redditi di 15.506 persone e punta a tenere alta l'attenzione sulla necessità di sostenere la ricerca, consapevole che il 5x1000 rappresenta una voce fondamentale per lo sforzo delle diverse unità di ricerca della sua struttura. 
Un impegno negli ambiti della medicina, dell'ingegneria e della nutrizione che parte dalle aule universitarie, per poi alimentare la ricerca e riversarsi positivamente nell'assistenza sanitaria.
Puoi destinare il 5x1000 inserendo il codicefiscale 97087620585 in favore della Ricerca scientifica e dell'Università e una firma nel riquadro dell'apposita scheda del CU, del Modello 730 oppure Redditi PF (ex Unico).