Coinvolte 80 università e oltre 200 partecipanti

5 ottobre 2021 - Si è svolto a Roma, dal 30 settembre al 2 ottobre 2021, il XVIII Convegno annuale del CODAU, Coordinamento dei Direttori generali delle amministrazioni universitarie italiane. Tra i partecipanti, il Direttore generale dell’Università Campus Bio-Medico di Roma, Andrea Rossi, rappresentante delle università non statali nella Giunta Codau. Al centro del dibattito, le condizioni e il ruolo del sistema universitario a favore della ripresa del Paese dopo la pandemia.

Per i manager universitari il Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) rappresenta una straordinaria opportunità di investimento sul capitale umano, sulla formazione, sulla ricerca e sulla terza missione, tesa alla costruzione di un forte legame tra Atenei e mondo economico. In tale contesto, i dirigenti sono pronti a sfruttare con efficacia ed efficienza gli strumenti e le risorse messe a disposizione per garantire risultati sostenibili e duraturi. 

"Con il nuovo anno accademico, tutte le università italiane vogliono ripartire più forti di prima. - ha dichiarato Andrea Rossi. Anche in UCBM garantiamo la ripresa di tutte le attività istituzionali in presenza e in sicurezza grazie all'innovazione dei nostri modelli organizzativi e applicando le nuove regole previste per l'accesso in struttura. Solo rafforzando le proprie competenze, i propri strumenti operativi e le proprie strutture, l'università italiana può promuovere la trasformazione all'insegna dell'innovazione". 

Il CODAU, infatti, richiama la necessità di dare valore agli investimenti nazionali programmati fino al 2026 e sottolinea l'esigenza di dedicare attenzione e risorse al miglioramento delle infrastrutture degli Atenei, alla digitalizzazione dei processi e all'integrazione dei sistemi informativi, ma anche al potenziamento numerico e qualitativo del personale tecnico - amministrativo con il focus sulle nuove competenze e sempre più sulle soft skills.