Centro agroalimentare Roma e Fattoria Latte Sano, l’impresa apre agli studenti

Il corso di Tecnologie alimentari dalla teoria alla pratica

17 febbraio 2017 - Comprendere da vicino le dinamiche del settore agroalimentare. Un’esigenza fondamentale per gli studenti del corso di laurea in Scienze dell’Alimentazione e della Nutrizione Umana UCBM che sono stati protagonisti di un doppio appuntamento romano presso il Centro Agroalimentare e la Fattoria Lattesano, due snodi strategici, sia per il mercato locale sia per quello nazionale ed europeo.

“Al Car abbiamo avuto la possibilità di seguire alcuni operatori del settore altamente qualificati, come l’agronomo e marketing manager Flavio Pezzoli”, racconta Valentina Giacinti, studentessa del secondo anno di Sanum. “In particolar modo, nella sezione ortofrutticola e in quella dedicata ai prodotti biologici abbiamo affrontato gli aspetti legati alla tracciabilità dei prodotti e ai flussi import/export”. La struttura infatti è punto di incontro tra la domanda e l’offerta, luogo in cui le merci arrivano, transitano, vengono lavorate e preparate, svolgendo un ruolo fondamentale nella commercializzazione dei prodotti ittici ed ortofrutticoli a livello europeo.

D’altro canto, la Latte Sano, con la sua lavorazione di 200.000 litri di latte al giorno, è attualmente, per le piccole imprese, al vertice della vendita di latte e latticini sul territorio romano. Qui, il prodotto fresco proveniente da circa 80 stalle della campagna romana viene stoccato in silos e conservato a una temperatura costante di 4°C, prima di subire i controlli microbiologici e i trattamenti termici atti a garantire la sicurezza igienico-sanitaria dei prodotti.

“Anche in questo caso – accompagnati dal direttore tecnico Simone Aiuti - siamo stati introdotti nella realtà del consorzio per conoscere le tecnologie di realizzazione dei prodotti lattiero-caseari, a partire dalla raccolta del latte fino al confezionamento”, spiega Valentina. “Quest’esperienza ci ha permesso di riscontrare a livello pratico gli elementi fondamentali del corso di Tecnologie alimentari tenuto dal docente Emanuele Marconi, ma soprattutto di conoscere meglio un mondo in cui speriamo di entrare presto come professionisti”, conclude.