Il futuro dell'endocrinologia e della diabetologia comincia in UCBM

Maddaloni e Palermo premiati dalla Endocrine Society

6 ottobre 2017 - Dodici premi internazionali riservati ad altrettanti ricercatori sotto i 40 anni che si sono distinti per curriculum e originalità della linea di ricerca nei campi dell'Endocrinologia e della Diabetologia. Ben due di questi, nel 2017, sono stati assegnati all'Università Campus Bio-Medico di Roma dalla Endocrine Society, la più antica e ampia società scientifica endocrinologica a livello mondiale.
 
Sono Ernesto Maddaloni e Andrea Palermo, entrambi medici della UOC di Endocrinologia e Diabetologia, i due ricercatori UCBM insigniti dell'Early Investigators Award. Il primo per meriti nella ricerca diabetologica, il secondo invece nel campo del metabolismo calcio fosforo e della fragilità ossea. Un risultato d'eccellenza che li vedrà protagonisti durante ENDO 2018, il 100° Annual Meeting & Expo dell'Endocrine Society in programma a Chicago dal 17 al 20 marzo 2018.
 
Nel frattempo, Palermo era già volato negli Stati Uniti lo scorso 10 settembre per ricevere a Denver un ulteriore premio come Young Investigator, assegnatogli stavolta da ASBMR, società per lo studio del metabolismo osseo e minerale di cui fanno parte medici provenienti da varie discipline e che si occupano di studiare questo specifico tema.
 
Più recente invece l'altro premio assegnato a Maddaloni, un Grant europeo che ha avvicinato UCBM e la University of Oxford nella ricerca sul diabete. Il medico è stato selezionato dalla European Association for the Study of Diabetes insieme ad altri quattro giovani ricercatori. Il progetto finanziato avrà la durata di tre anni e verrà svolto presso la Diabetes Trial Unit della storica università inglese, tra i più prestigiosi centri per la ricerca sul diabete al mondo.