Tumori tiroidei, lombalgia cronica e diabete di tipo 1 sono gli ambiti degli studi vincitori di UCBM

8 marzo 2019 - Premiare progetti di ricerca che abbiano una diretta ricaduta sui bisogni di salute dei cittadini. È l’obiettivo del bando del Ministero della Salute per la ricerca finalizzata, che per il 2017-2018 ha finanziato tre progetti coordinati dall’Università Campus Bio-Medico di Roma, sui 14 presentati dall’Ateneo. Con un success rate del 21,4% (media nazionale 11,4%), i progetti firmati Ucbm sono condotti dalle Unità di Anatomia Patologica, Ortopedia e Traumatologia ed Endocrinologia e Diabetologia.

RAMAN Spectroscopy as an innovative tool to improve diagnosis of thyroid cancer and reduce unnecessary surgery (PI: Dott.ssa Anna Crescenzi), in collaborazione con Roma Tre – attraverso l’utilizzo della spettroscopia Raman – permette di indagare la composizione biochimica dei tumori tirodei. L’ambizione è quella di introdurre la tecnica nella pratica clinica per una diagnosi senza prelievo di tessuto, aprendo al contempo la strada a nuove terapie.

Di cura si occupa anche il progetto per la lombalgia cronica, Intervertebral disc regeneration mediated by autologous mesenchymal stem/stromal cells intradiscal injection: a phase IIB randomized clinical trial (PI: Dott. Gianluca Vadalà), per valutare l’efficacia del trapianto intradiscale di cellule staminali/stromali mesenchimali autologhe in pazienti con degenerazione del disco intervertebrale (in partnership con il Ca’ granda Ospedale Maggiore di Milano).

La malattia rappresenta la principale causa di disabilità e morbilità nel mondo, colpendo oltre 700 milioni di persone ogni anno. Sempre di una patologia molto diffusa si occupa il progetto Role of post-translational insulin modifications in the pathogenesis, staging and therapy of type 1 diabetes (PI: Dott. Rocky Strollo) insieme all’Università della Campania Luigi Vanvitelli. Allo studio degli endocrinologi il ruolo di una forma modificata (ossidata) di insulina nella patogenesi e diagnosi precoce del diabete tipo 1 e delle sue complicanze.