Flickr

Youtube


Giornata della Ricerca 2015

Il naso elettronico (video) che consentirà screening sanitari meno invasivi e più economici; il sistema informatico evoluto (video) che permette di mettere in sicurezza persone e cose in caso di alluvioni, terremoti o incendi; la proteina (video) che inibita o sapientemente indirizzata promette effetti benefici su un fegato compromesso; il “frullato” di piastrine (video) del sangue che rigenera i tessuti ed infine la scoperta del potere antiossidante dell’inulina (video), lo zucchero presente in tanti alimenti.

Presentate le principali attività e i risultati conseguiti dall’Ateneo nel 2014

3 luglio 2015 - “Ammiro questa università, che sa unire discipline differenti per un’interazione tra saperi positivi di cui l’Italia ha fortemente bisogno. Ammiro quanto e come lavorate e fate ricerca, che è il prerequisito per lo sviluppo del Paese”. È stato il Presidente del CNR, Prof. Luigi Nicolais, a introdurre giovedì 2 luglio la Giornata della Ricerca (programma), cuore della Settimana della Ricerca (programma) proposta dall’Università Campus Bio-Medico di Roma. “Un’università tematica - come ricordato dal Rettore, Prof. Andrea Onetti Muda - nella quale l’eccezionale sinergia tra le due Facoltà Dipartimentali permette alle scienze biomediche e ingegneristiche di intrecciarsi e dar vita a progetti assolutamente all’avanguardia”. Un settore, quello della ricerca, “al quale l’Università rivolge un’attenzione particolare a partire dal consiglio di amministrazione, che destina costantemente fondi propri per la promozione di progetti interdisciplinari". A ricordarlo il Presidente dell’UCBM, Dott. Felice Barela; a confermarlo il Direttore Generale, Ing. Paolo Sormani: “Tutte le settimane esaminiamo le proposte scientifiche che ci giungono dai 2000 metri quadrati di laboratori di ricerca".

>> Guarda le foto dell'evento
>> Guarda i video dell'evento
>> Scarica i materiali presentati
>> Scarica i progetti dei dottorandi

UCBM al quinto posto in Italia per qualità della produzione scientifica

È stato il Prof. Eugenio Guglielmelli, Prorettore alla ricerca, a presentare le principali attività e i risultati conseguiti dall’Ateneo nel 2014, anno in cui l’UCBM ha raggiunto il quinto posto assoluto tra le università italiane per qualità della produzione scientifica (cresciuta in media del 39% rispetto all’anno precedente), con un valore complessivo di impact factor normalizzato che ha superato i 2.000 punti.

Presentati otto progetti scientifici

La Prof.ssa Marcella Trombetta e il Prof. Giorgio Minotti, Coordinatori della ricerca delle due Facoltà Dipartimentali, hanno introdotto le cinque esperienze che hanno prodotto nel 2014 le pubblicazioni scientifiche più significative.

Tre invece i progetti strategici vincitori di un bando interno di ricerca. Si tratta dello studio della correlazione tra obesità e fragilità; della realizzazione di piattaforme robotiche che permettono l’iniezione di sostanze per la rigenerazione del disco con un nuovo approccio ed infine dello sviluppo di un modello di barriera intestinale basato su tecnologia organ-on-chip.

Inaugurato lo showroom del progetto DAHMS

Il pomeriggio è stato aperto dall’inaugurazione dello showroom dedicato alla dimostrazione dei dispositivi realizzati grazie al Progetto DAHMS, programma di collaborazione università-impresa finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico per migliorare la qualità di vita e il grado di autosufficienza di malati cronici o di persone anziane e diversamente abili. Ha concluso infine la giornata - moderata dalla giornalista Paola Aristodemo - un panel durante il quale sono intervenuti stakeholder e partner di ricerca pubblica e privata dell’Ateneo.