Ruolo della proteina dell’X Fragile nella progressione del melanoma: regolazione molecolare e cellulare del potenziale metastatico.

Obiettivi del progetto

Il ruolo della proteina FMRP (Fragile X Mental Retardation Protein) è stato ben caratterizzato nel cervello, dove la sua assenza determina la Sindrome del X Fragile. Ci sono evidenze però di un coinvolgimento di questa proteina nel cancro. Recentemente, infatti, è stato dimostrato che alti livelli di espressione di FMRP correlano con indicatori prognostici di tumori alla mammella particolarmente aggressivi e alta probabilità di sviluppare metastasi al polmone (Lucà, Averna, Zalfa, Vecchi et al., EMBO Mol Med 2013). Sulla base di queste evidenze, il progetto si propone di investigare il ruolo della proteina FMRP in un altro tipo di neoplasia fortemente aggressiva: il melanoma. Abbiamo riscontrato che FMRP è maggiormente espressa nei melanomi metastatici più aggressivi e lo scopo del progetto è quello di comprendere i meccanismi molecolari con i quali la proteina ha effetto sulla progressione del melanoma. Vogliamo anche identificare e caratterizzare i pathways regolati da FMRP nelle cellule di melanoma, tramite l’identificazione dei suoi mRNA bersaglio.

Come sviluppi del progetto vogliamo:

  • estendere lo studio della proteina FMRP anche ai carcinomi epatici e pancreatici;
  • partecipare al progetto collaborativo della Prof.ssa Claudia Bagni (Università Cattolica di Lovanio in Belgio) volto a caratterizzare la proteina FMRP come marcatore prognostico di carcinomi alla mammella di tipo Triple Negative Breast Cancers.

Responsabile del progetto

Dott.ssa Francesca Zalfa - Ricercatrice

Istituzione coordinatrice del progetto

Università Campus Bio-Medico di Roma

Altre istituzioni coinvolte

  • Università di Roma “Tor Vergata”

  • Università Cattolica di Lovanio (KU Leuven), Belgio

Fonte/i di finanziamento

Finanziamenti privati.