Il controllo della crescita delle radici: un approccio di systems biology

Obiettivi del progetto

Il Progetto intende sviluppare una piattaforma di sistema per la comprensione dello sviluppo della radice, come passo essenziale per la comprensione e il controllo dell’architettura dell'apparato radicale della pianta. Ciò rappresenta non solo una formidabile sfida scientifica, ma è anche di cruciale importanza per il miglioramento genetico e le pratiche agronomiche nell’ambito di un’agricoltura sostenibile. La piattaforma viene realizzata combinando e integrando approcci di genetica molecolare e biochimica con tecnologie genomiche “high-throughput” e con la costruzione di modelli computazionali, per dissezionare le reti regolative che controllano la crescita delle radici di Arabidopsis mediante un approccio di systems-biology. Basandosi su risultati seminali dei proponenti, il progetto è focalizzato su come le interazioni tra  ormoni influenzano la divisione e il differenziamento delle cellule staminali del meristema radicale di Arabidopsis, su come queste reti di interazioni ormonali interagiscono con circuiti e componenti regolativi recentemente scoperti che influenzano la crescita della radice, nonché su come queste reti e nodi regolativi interagiscono e si sovrappongano con i meccanismi di comunicazione tra la radice e la parte aerea della pianta. Ulteriori punti forti di questo progetto sono:

  • La multidisciplinarità e il coinvolgimento di laboratori e istituzioni scientifiche con esperienze, strutture e facilities diverse

  • Il coinvolgimento diretto di partner stranieri di eccellenza nelle attività sperimentali

  • La promozione di group leader giovani

  • La creazione  n Italia di un nuovo know-how di bioinformatica capace di costruire modelli computazionali per lo sviluppo di organismi complessi.

Data di inizio e fine

Febbraio 2013 - Febbraio 2016

Responsabile del progetto

Luisa Di Paola – Coordinamento Unità Operativa

Istituzione coordinatrice del progetto

Università degli Studi di Roma "La Sapienza"

Altre Istituzioni coinvolte

  • Consiglio Nazionale delle Ricerche

  • Università di Roma “La Sapienza”

  • Università degli Studi di Udine

  • Università degli Studi di Milano

Fonte/i di finanziamento

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca