Il progetto

Evoluzione di un sistema impiantabile per il controllo della protesi di arto superiore con interfacce neurali invasive, con interfacce wireless. Il progetto si propone di proseguire con gli avanzamenti scientifici, tecnologici e clinici sui sistemi protesici per l'arto superiore acquisiti grazie al progetto PPR2, ora concluso. In particolare scopo della sperimentazione è lo sviluppo di soluzioni di interfacciamento e controllo avanzate di tipo stand-alone per il miglioramento delle prestazioni nelle attività della vita quotidiana. Il fine ultimo è quello di ottimizzare un sistema protesico sviluppato nel progetto PPR2 con l’introduzione di componenti fortemente miniaturizzate, stabili e biocompatibili, per un impianto di lunga durata che permetta quindi l’utilizzo di tali tecnologie in modo estensivo in contesti di vita quotidiana. Il sistema protesico risulterebbe coì composto da: un sistema di interfacciamento neurale completamente impiantabile e dotato di tecnologia wireless e un controllo embedded bidirezionale delle protesi che permetta di modulare la forza di presa in maniera attiva, a partire dall’informazione tattile elicitata nel soggetto attraverso stimolazione neurale.

Data di inizio e fine

2017-2020

>>> Scopri di più sul progetto