Obiettivi del progetto

La neoplasia prostatica è uno dei tumori più diffusi nella popolazione maschile e rappresenta circa il 20% di tutti i tumori diagnosticati nell'uomo. I pazienti affetti da tale neoplasia in fase avanzata hanno un’alta probabilità di sviluppare metastasi ossee con gravi conseguenze sulla loro qualità di vita. Lo standard terapeutico in questa fase di malattia è la deprivazione androgenica, ma molto spesso la patologia progredisce attraverso meccanismi di proliferazione alternativi androgeno-indipendenti. Un ruolo cruciale nella progressione tumorale è svolto dal microambiente osseo che interagisce attivamente con le cellule tumorali influenzandone la proliferazione, la migrazione e l’invasività. Tuttavia i meccanismi molecolari alla base della complessa interazione osso/tumore non sono stati ancora completamente chiariti.

I dati ottenuti dal nostro gruppo di ricerca dimostrano che gli osteoblasti inibiscono l’attivazione del recettore degli androgeni, principale segnale proliferativo tumorale, ma contemporaneamente promuovono la proliferazione di cellule tumorali prostatiche resistenti alla castrazione. Questo risultato, apparentemente contro-intuitivo, evidenzia come gli osteoblasti siano in grado di attivare meccanismi proliferativi nella cellula tumorale alternativi a quelli canonici mediati dal recettore androgenico. Abbiamo, inoltre, dimostrato che tale fenomeno è mediato dal rilascio di molecole solubili da parte degli osteoblasti.

Alla luce di questi risultati il nostro progetto di ricerca ha lo scopo di identificare il/i fattori osteoblastici responsabili della proliferazione tumorale androgeno-indipendente e i meccanismi molecolari alla base di questo fenomeno. L’identificazione di tali meccanismi alternativi di proliferazione aprirebbe nuovi possibili scenari terapeutici per i pazienti affetti da tumore prostatico resistente alla castrazione.

Gli obiettivi specifici del progetto sono:

1) identificare il/i fattori solubili secreti dagli osteoblasti responsabili della proliferazione tumorale androgeno indipendente

2) individuare i pathway molecolari attivati dai fattori osteoblastici nella cellula tumorale

3) valutare possibili strategie farmacologiche di inibizione di questi pathway alternativi androgeno indipendenti

Data di inizio e fine

Gennaio 2017 - in corso

Responsabile del progetto

Prof. Giuseppe Tonini
Prof. Daniele Santini
Dott. Francesco Pantano

Team di Ricerca:
- Dott. Michele Iuliani
- Dott.ssa Giulia Ribelli
- Dott.ssa Sonia Simonetti

Istituzione coordinatrice del progetto

Università Campus Bio-Medico di Roma

Fonte/i di finanziamento

No profit