Flickr

Youtube


Paola Saccomandi

La relazione conclusiva della borsista Paola Saccomandi

Durante la mia permanenza presso l'Istituto di Radiologia della Clinica Universitaria a Francoforte sul Meno (Universitätsklinikums Frankfurt, Goethe Universität Frankfurt am Main, Germania), dal 26 settembre 2013 al 31 gennaio 2014, mi sono occupata di due progetti.

Il primo, avendo come riferimento il Prof. Dr. med. Thomas J. Vogl, ha riguardato la termometria TAC durante procedure di Termoablazione Laser (LITT) su modello animale ex vivo. La TAC Dual Energy è stata utilizzata per monitorare la variazione di Hounsfield Unit (HU) del fegato porcino sottoposto ad un trattamento LITT, condotto tramite una sonda diffusiva raffreddata ad acqua. L'obbiettivo dello studio è stato definire la relazione tra la variazione di HU del tessuto, in funzione della variazione di temperatura indotta durante l'ablazione laser. Lo scopo definitivo riguarda la possibilità per il clinico di monitorare la variazione di temperatura e, di conseguenza, il corretto andamento della LITT, in tempo reale, stabilendo il volume di tessuto tumorale che viene rimosso, e pertanto l'efficacia del trattamento.

Il secondo progetto ha riguardato lo studio delle proprietà ottiche di alcuni tessuti biologici. Gli esperimenti sono stati condotti in collaborazione con l'Istituto di Biofisica della Goethe Universität Frankfurt am Main, con la supervisione del Prof. Mäntele. Un set up sperimentale ah hoc è stato realizzato per la stima del coefficiente di anisotropia e di scattering di pancreas, fegato e tessuto muscolare porcino, in corrispondenza di due lunghezze d'onda (850 nm e 1064 nm). L'obiettivo di tale studio riguarda la descrizione delle cause dell'interazione laser-tessuto, al fine di modellare gli effetti della radiazione laser per la rimozione di tumori in differenti organi.

In entrambi i casi, i buoni ed originali risultati degli studi sono ritenuti adeguati per pubblicazione su riviste internazionali.