Flickr

Youtube



Parte il volontariato sportivo per studenti e dipendenti dell'Università, in collaborazione con l'ASD Real Eyes Sport fondata da Davide Cassioli

08 febbraio 2022 - Nasce da un'idea di Davide Cassioli, cieco dalla nascita, pluripremiato campione mondiale ed europeo di sci nautico e membro del Consiglio Nazionale del CIP (Comitato Italiano Paralimpico) l'Associazione Sportiva Dilettantistica Real Eyes Sport, con la quale l'Università Campus Bio-Medico di Roma ha stretto una collaborazione per promuovere il volontariato sportivo.

Generare nei giovani con disabilità visiva un senso di inclusione, condivisione e di appartenenza in grado di superare barriere fisiche, mentali e culturali è uno degli obiettivi dell'ASD Real Eyes Sport, che non solo vuole offrire ai bambini ciechi o ipovedenti momenti di svago e socialità, ma vuole anche contribuire allo sviluppo di capacità motorie, e non solo, legate alla vita quotidiana. Attraverso lo sport i ragazzi acquisiscono consapevolezza del proprio corpo, memoria motoria, equilibrio ma anche fiducia in se stessi e nell’altro in un contesto privo di pregiudizio, in cui la disabilità non è un ostacolo alle esperienze della vita.

In questo scenario si inserisce l'iniziativa dell'Università Campus Bio-Medico di Roma promossa dal direttore sportivo Paolo Massimo Campogrande: un progetto di volontariato, rivolto a studenti e dipendenti per stimolare lo sviluppo di un approccio sensibile alla cultura sportiva inclusiva attraverso molteplici appuntamenti in cui lo sport è protagonista.

La volontà in futuro è quella di coinvolgere anche altri organismi sportivi che promuovono, in modo concreto, momenti in cui l'esperienza ludico-motoria condivisa tra persone con disabilità e non, favorisce processi evolutivi in tutti i soggetti coinvolti: studenti, istruttori, volontari e familiari.

>> Studenti interessati a partecipare alle attività di volontariato sportivo possono contattare i responsabili del progetto Elia Conti e Francesca Schettino, studenti UCBM, al numero 331-1328046, oppure rivolgersi alla dott.ssa Viviana D'Alaimo scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..