Devolvi il tuo 5x1000 alla ricerca

Codice Fiscale 97087620585

È un desiderio di tutti mantenersi attivi e dinamici anche nelle fasi più mature della vita.

L’allungamento della vita è un traguardo positivo, che aumenta il tempo da condividere con i propri cari e in cui ci si può dedicare ai propri interessi. Tuttavia, l’autonomia può essere compromessa da numerose malattie tipiche dell’invecchiamento, come l’ictus cerebrale con paralisi o disturbi del linguaggio, le patologie della colonna cervicale e lombosacrale, quelle neuromuscolari oppure neurodegenerative come il Parkinson e l'Alzheimer.

A questo fronte i ricercatori dell’Università Campus Bio-Medico di Roma dedicano le proprie migliori energie, investendo molte risorse in progetti di ricerca che puntano al recupero dell’autonomia nei pazienti colpiti da queste patologie. 

Grazie alla collaborazione tra le diverse unità di ricerca di Medicina e di Ingegneria dell'UCBM e al sostegno della Fondazione Alberto Sordi, l'Ateneo sta elaborando risposte decisamente innovative e multidisciplinari: dalla sperimentazione clinica di dispositivi in grado di stimolare in maniera non invasiva il cervello, “riattivandolo” dopo una lesione, ai dispositivi robotici d’ausilio ai processi neuroriabilitativi.

Il gioco di squadra è fondamentale per vincere qualsiasi sfida. Lo sa bene anche il campione di rugby Sergio Parisse, che ha deciso di stare al fianco dell'UCBM contro le patologie legate all’invecchiamento.

Entrare nella nostra squadra non costa nulla: basta una firma per devolvere il tuo 5x1000 alla ricerca contro le patologie dell’invecchiamento.

Grazie di cuore!

>> Scopri come devolvere il 5x1000
>> Scopri i progetti di ricerca UCBM
>> Leggi l'intervista a Sergio Parisse