Master congiunto di II livello in "Diritto Alimentare" - Edizione 4

Un master di II livello congiunto con l'Università degli Studi della Tuscia

SCADENZA DOMANDA AMMISSIONE DATA INIZIO DURATA  MODALITÀ FREQUENZA CFU ISCRIZIONE

15/12/2017

26/01/2018

12 mesi

Part time

Minimo richiesto:
70% delle ore di impegno

60

Iscriviti

Destinatari e requisiti di accesso
Il Master si rivolge a cittadini, comunitari ed extracomunitari con regolare permesso di soggiorno in Italia, in possesso di una laurea di II livello o quadriennale o quinquennale o titoli equivalenti, con preferenza per le seguenti classi di laurea: Classe LMG/01 Giurisprudenza a ciclo unico; Classe LM-63 Scienze delle Pubbliche Amministrazioni; Classe LM-61 Scienze della Nutrizione umana; Classe LM-69 Scienze e Tecnologie Agrarie; Classe LM-70 Scienze e Tecnologie Alimentari; Classe LM-6 Biologia; Classe LM-7 Biotecnologie; Classe LM-73 Scienze e Tecnologie Forestali ed Ambientali; Classe LM-75 Scienze e Tecnologie per l'Ambiente e il Territorio; Classe LM-56 Scienze dell'Economia; Classe LM-59 Scienze della Comunicazione Pubblica, d’Impresa e Pubblicità; Classe LM-77 Scienze Economico-Aziendali.

Obiettivi formativi
Il Master ha come obiettivo principale quello di fornire ai partecipanti conoscenze giuridiche specialistiche, sia sistematiche che operative, nell’area del Diritto Alimentare, attraverso l’utilizzazione di un approccio multidisciplinare. Il corso propone uno studio critico della più recente legislazione alimentare, in prospettiva comparativa e con particolare attenzione agli orientamenti della giurisprudenza e dell’amministrazione.

Profilo d'uscita
Il percorso formativo mira a consentire al partecipante di acquisire competenze, conoscenze, tecniche e strumenti metodologici utili per ricoprire ruoli caratterizzati da responsabilità operative, nei differenti ambiti professionali nei quali è richiesta una conoscenza specialistica del Diritto Alimentare.

Struttura didattica e aree tematiche
La struttura didattica è articolata in 14 moduli, così suddivisi:

  1. Principi e regole del diritto alimentare (IUS/03)
  2. Le istituzioni e le fonti europee (IUS/14 – IUS/03)
  3. La dimensione globale del diritto alimentare (IUS/03 – IUS/10)
  4. La disciplina del Mercato e la OCM unica (IUS/03 – IUS/05)
  5. Prodotti alimentari e profili nutrizionali (BIO/04 – AGR/15)
  6. L’etichettatura dei prodotti alimentari e il Made in Italy (IUS/03)
  7. DOP, IGP, STG ed altri segni di qualità (IUS/03 – AGR/01)
  8. Qualità, controlli, certificazioni (IUS/03 – IUS/01 – IUS/10)
  9. Novel foods ed OGM (AGR/15 – BIO/04 - IUS/03)
  10. La disciplina penale del settore agro-alimentare (IUS/17–IUS/03)
  11. Prodotti e tecnologie alimentari (AGR/15-BIO/04-CHIM/11-IUS/03)
  12. La tutela del consumatore di alimenti (IUS/01-IUS/03-IUS/10-IUS/15)
  13. Ambiente, fonti rinnovabili e settore alimentare (IUS/10 – IUS/03)
  14. Diritto alimentare comparato (IUS/03 – IUS/02 – IUS/21)