Youtube

Youtube



Percorso di tesi per gli studenti di Ingegneria e di Scienze e Tecnologie per l'Uomo e l'Ambiente

18 maggio 2021 - Il Grand Challenges Scholars Program (acronimo GCSP) è un percorso di tesi rivolto a studenti della laurea triennale e magistrale, al quale partecipano oltre 70 università americane e un numero crescente di università in tutto il mondo. L'Università Campus Bio-Medico di Roma è fra le prime tre università italiane ad aver aderito a questa iniziativa, attraverso le Facoltà Dipartimentale di Ingegneria e di Scienze e Tecnologie per l'Uomo e l'Ambiente. Il programma si prefigge lo scopo di evidenziare e far toccare con mano agli studenti lo straordinario potenziale della scienza e della tecnologia, di trasformare il nostro pianeta in un luogo migliore, più sostenibile, sicuro, salutare e felice, a beneficio delle persone e società di tutto il mondo. La National Academy of Engineering ha identificato 14 Grand Challenges, che sono ritenute prioritarie per raggiungere questi obiettivi:

  • Advanced Personalized Learning
  • Make Solar Energy Economical
  • Enhance Virtual Reality
  • Reverse-Engineer the Brain
  • Engineer Better Medicines
  • Advance Health Informatics
  • Restore and Improve Urban Infrastructure
  • Secure Cyberspace
  • Provide Access to Clean Water
  • Provide Energy from Fusion
  • Prevent Nuclear Terror
  • Manage the Nitrogen Cycle
  • Develop Carbon Sequestration Methods
  • Engineer the Tools of Scientific Discovery

Il programma consiste in un percorso di tesi (triennale o magistrale) su un argomento attinente a una delle Grand Challenges, che sarà studiato non solo dal punto di vista scientifico, come in una tesi tradizionale, ma anche sviluppando e applicando ad esso quattro competenze trasversali:

> Multidisciplinarità. Comprensione della multidisciplinarità delle soluzioni ingegneristiche o scientifiche relative al problema prescelto.

> Imprenditorialità e Business Model. Comprensione della necessità di un "business model" praticabile per poter implementare le soluzioni nel mondo reale.

> Multiculturalità. Comprensione dell'impatto che le soluzioni tecnico-scientifiche proposte possono avere in contesti culturali ed economici diversi.

> Coscienza Sociale. Capacità di valutare se le soluzioni tecnico-scientifiche proposte adempiono lo scopo primario di servire le persone e la società.

Il percorso di tesi GCSP ha carattere internazionale e prevede la possibilità (ma non l'obbligo) di soggiorni all'estero. Le attività del GCSP presso UCBM sono coordinate da uno Steering Committee composto dai proff. Marta Bertolaso per la Facoltà Dipartimentale di Scienze e Tecnologie per l'Uomo e l'Ambiente, e da Luisa Di Paola, Roberto Guida, Giorgio Pennazza, Emiliano Schena e Stefano Scialla per la Facoltà Dipartimentale di Ingegneria.

>> Per maggiori informazioni consultare il sito del NAE GCSP o scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.