Job Day UCBM: nel 2022 il talento diventa resiliente

Per affrontare con gli strumenti adeguati la sfida dell’ingresso nel mondo del lavoro torna Il 7 aprile il “Job Day Ucbm”, la giornata che l'Università Campus Bio-Medico di Roma dedica all’incontro di studenti e laureati con imprese e imprenditori.

Nell’attuale clima di incertezza servono nuovi strumenti per trovare lavoro: la guida per affrontare il primo colloquio in sicurezza. All’Università Campus Bio-Medico di Roma gli studenti di Ingegneria e Scienze e tecnologie per l’uomo e l’ambiente trovano lavoro a tassi più elevati dei loro coetanei

Roma, 6 aprile 2022 - Guerra, pandemia, crisi energetica e ambientale: l’attuale clima di incertezza rende sempre più complesso il percorso verso la prima occupazione e necessario un approccio resiliente al primo colloquio. Per affrontare con gli strumenti adeguati la sfida dell’ingresso nel mondo del lavoro torna Il 7 aprile il “Job Day Ucbm”, la giornata che l'Università Campus Bio-Medico di Roma dedica all’incontro di studenti e laureati con imprese e imprenditori per offrire strumenti di confronto e occasioni di crescita.

LA GIORNATA CON STUDENTI E IMPRESE

Con oltre 40 aziende nazionali e multinazionali presenti e 500 tra studenti e neolaureati iscritti provenienti dai corsi di Laurea in Ingegneria e Scienze e tecnologie per l’Uomo e l’Ambiente che si affacciano per la prima volta sul mondo del lavoro, l’appuntamento si articolerà in due parti lungo un’intera giornata: alle 9.30 la sessione riservata agli iscritti al 2° anno delle magistrali e ai laureati dei corsi magistrali e alle 14.00 quella per gli studenti del 1° anno delle magistrali e del 3° anno delle triennali.

I neolaureati UCBM, a un anno dalla conclusione degli studi, hanno trovato lavoro a tassi più alti rispetto alle medie nazionali: nel corso di Scienze dell’alimentazione e nutrizione umana gli occupati dopo un anno dalla laurea sono il 79,40 per cento contro il 57 per cento della media nazionale; per Ingegneria chimica per lo sviluppo sostenibile arrivano al 93,80 per cento contro l’84,60% di media nazionale; per Ingegneria biomedica i laureati Ucbm che trovano lavoro dopo un anno dalla laurea sono il 96,30 per cento contro il 90,10 per cento a livello nazionale.

Come gli studenti UCBM che svolgono con costanza corsi ed esami: nell’ultimo anno per i corsi di laurea in Ingegneria (Biomedica, Industriale, Chimica per lo sviluppo sostenibile e Sistemi intelligenti) gli iscritti con gli esami in regola sono pari al 93,5 per cento mentre per quelli della Facoltà di Scienze e tecnologie per l’uomo e l’ambiente (corsi in Scienze dell’alimentazione e della nutrizione umana e Scienze e tecnologie alimentari e gestione di filiera) gli studenti in corso arrivano al 94,1 per cento.

Per tutti loro il Job day UCBM sarà una grande occasione per essere indirizzati correttamente alla ricerca del primo lavoro, mentre per le aziende presenti sarà un’opportunità per conoscere i futuri talenti formati dall’Ateneo. Partecipano al Job Day 2022 oltre 40 aziende come: Abbott, Accenture, Akka Italia, Althea, Amaris Consulting, BHOHB, Findus, Castelli, Cereal Docks, Cluster Replay, Cosmed, Data Management, Dpway, Dxc Technology, Engeneering, Ericsson, Ernst & Young, Exprivia, Gemos, Gruppo Innova, Gruppo Maurizi, Heaxel, Johnson & Johnson, KPMG, Kyndryl, Medtronic Italia, NTT Data, Parmalat, Pedevilla, PGMD, Polselli, Proge-Software, Randstad, San Raffaele, Sfera Agricola, Siemens Healthcare, Technip Energies Italy, Teleconsys, Therascience, Umana, Valle Fiorita.

LA GUIDA PER I COLLOQUI IN SICUREZZA

E per orientarsi nella scelta in un periodo di incertezze è fondamentale non solo inviare curriculum e rispondere alle offerte di lavoro, ma essere preparati alle richieste attuali di flessibilità ed elasticità, mostrando di possedere le competenze richieste unite a sensibilità personale e soft skills.

Ecco dunque alcune proposte formulate dal Career service Ucbm per essere “resilienti” in fase di ricerca del lavoro, prima e dopo un colloquio:

Prima del colloquio raccogli informazioni sulle aziende presenti, siti aziendali e social media: sono una fonte inesauribile per capire la struttura aziendale, i valori, la mission e tanto altro;

Aggiorna il tuo CV, assicurandoti che non ci siano errori e che i tuoi recapiti siano esatti. Stampane varie copie da poter distribuire ai referenti HR presenti all’evento;

Prepara domande pertinenti da poter rivolgere ai recruiter, soprattutto nel caso di dubbi relativi alle offerte di lavoro;

Rinfresca il tuo inglese per evitare di balbettare poche sillabe, specie se hai scritto “fluent in english” sul tuo CV;

Vestiti in maniera adeguata: la prima impressione conta molto, specialmente quando in fila con noi ci sono decine di persone, tutte con lo stesso obiettivo;

Se non hai mai affrontato un colloquio di lavoro e sei in ansia, una strategia per rompere il ghiaccio è presentarti alle aziende che ti interessano meno. Questo ti consentirà di capire come si svolge un’intervista di selezione prima di presentarti alla realtà su cui vuoi fare veramente colpo;

Cerca di essere spigliato e gentile, i recruiter incontrano tantissimi candidati nel giro di poche ore, per rimanere loro impresso cerca di lasciare il segno;

Racconta la tua storia, i tuoi interessi, le tue passioni (se ne avrai occasione): sei una persona ricca di sfaccettature, non sei solo il tuo curriculum;

Contatta la tua rete di relazioni fatta di amici, parenti e persone di età diverse, organizza momenti in cui farti conoscere: le opportunità possono nascere anche dagli incroci casuali o dopo tanto tempo da una tua segnalazione;

Resta sempre aggiornato e continua a formarti anche nel periodo in cui stai cercando lavoro con corsi on line, webinar e incontri dal vivo.

Ultime News