Erogato in modalità blended, permette di acquisire competenze manageriali

13 luglio 2018  – Il sistema sanitario è attualmente uno degli ambienti di lavoro più stimolanti per crescere nelle competenze manageriali: molteplici obiettivi da raggiungere, gestione di risorse limitate e responsabilità di contribuire allo stato di salute della persona rendono questo settore particolarmente interessante.

“All’interno di questo complesso sistema – spiega Raffaella Gualandi, Vicedirettrice Infermieristica Direzione Assistenziale delle Professioni Sanitarie di UCBM - i professionisti sanitari svolgono un ruolo chiave nell’organizzazione dei processi e nella gestione delle risorse umane e materiali. Il loro punto di vista è fondamentale perché conoscono e sperimentano i bisogni del paziente e lavorano in équipe con gli altri “attori” che operano all’interno dell’ospedale”.

Competenze manageriali e di leadership possono essere acquisite da tutti, a condizione che a contenuti e modelli che stimolino il ragionamento critico si affianchi l'esperienza sul campo, per sperimentare e trasferire ciò che si è appreso nella propria realtà.

Il Master di I livello in Management per le funzioni di coordinamento delle professioni sanitarie permette di facilitare questa modalità di apprendimento, rivolgendosi a quei professionisti che desiderano crescere nella ricerca di soluzioni organizzative senza lasciare il proprio ambiente di lavoro, anzi approfittando del contesto in cui operano.

I valori aggiunti del Master, pensati per stimolare il professionista, sono la frequenza in modalità blended, lo sviluppo di project-work legati al proprio ambito lavorativo e la possibilità di poter effettuare un’esperienza concreta all’interno del Policlinico Universitario Campus Bio-Medico, certificato JCI.

C’è tempo fino al 9 ottobre 2018 per iscriversi alle selezioni. Sono previste quote agevolate per il personale UCBM.

Per maggiori informazioni: [email protected].