• Tipologia: Laurea
  • Durata: 3 anni
  • CFU: 180 crediti
  • Frequenza: obbligatoria


La formazione del personale infermieristico è da sempre un punto d'eccellenza dell'offerta didattica dell'Ateneo, tra i primi in Italia ad attivare questo Corso di Laurea. L'Università Campus Bio-Medico di Roma riconosce infatti al corpo infermieristico un ruolo fondamentale per la qualità dei servizi erogati. L'infermiere garantisce qualità delle cure, prestando attenzione ai bisogni di salute specifici della persona assistita. Opera nei servizi di prevenzione, cura, riabilitazione e palliazione. Svolge attività di educazione alla salute e terapeutica. Nelle strutture sanitarie ha importanti responsabilità organizzative e gestionali delle risorse umane e tecnologiche. 

Accanto a fondamenti di Anatomia Umana, Fisiologia, Patologia Generale e Biochimica, il percorso si caratterizza per lo studio delle scienze Infermieristiche Generali e Cliniche (quali: Fondamenti di Infermieristica Generale, Infermieristica Clinica in area critica, in Chirurgia e in Sanità Pubblica, Infermieristica comunitaria e Cure Palliative, Management sanitario, Metodologia clinica Infermieristica), della Psicologia e delle discipline umanistiche (quali l'Antropologia, la Pedagogia, il Diritto Sanitario, la Deontologia Generale e la Bioetica Applicata). 

  • Al primo anno, lo studente viene introdotto allo studio delle discipline scientifiche e umanistiche fondamentali e, prima nel laboratorio di simulazione e poi nel tirocinio clinico presso la Fondazione Policlinico Campus Bio-Medico e altre strutture ospedaliere e territoriali, inizia ad acquisire, sotto la guida di tutor professionalizzanti, le competenze cognitive, tecniche e relazionali necessarie al raggiungimento dell'autonomia professionale. Le attività di tirocinio del primo anno si focalizzano sull'accoglienza del paziente nelle strutture sanitarie e sull'accertamento infermieristico dei bisogni fondamentali dell'assistenza. 
  • Al secondo anno, nelle lezioni d'aula, nel laboratorio di simulazione e nel tirocinio clinico, lo studente impara a strutturare il ragionamento diagnostico, a elaborare piani assistenziali, a somministrare le terapie, a impostare programmi di educazione alla salute e terapeutica, a gestire il paziente in situazioni critiche, a pianificarne le dimissioni. 
  • Al terzo anno lo studente acquisisce competenze diagnostiche e terapeutiche per risolvere i problemi assistenziali con cui si confronta nelle singole aree specialistiche, in vista del completamento del percorso formativo e dell'inserimento nel mondo del lavoro.

Gli studenti possono personalizzare il proprio piano di studi scegliendo attività didattiche elettive di loro particolare interesse, per complessivi 6 CFU (seminari, corsi monografici, partecipazione a convegni, tirocinio clinico elettivo, etc.). Il Corso di Laurea consente di accedere alla Laurea Magistrale in Scienze infermieristiche e ostetriche, e ai Master di 1°livello (presso l'Università Campus Bio-Medico di Roma sono attivati Master in cure palliative e terapia del dolore, Master di coordinamento manageriale e Master in assistenza infermieristica e strumentazione in sala operatoria, Master in Infermieristica intensiva e dell'emergenza-urgenza).

Il corso offre agli studenti un servizio tutoriale che facilita il percorso di formazione attraverso la relazione interpersonale (tutor personale), di didattica interattiva (tutor di disciplina) e di apprendimento clinico (tutor professionalizzante).


Funzione in un contesto di lavoro:

I laureati in Infermieristica sono professionisti sanitari cui competono le attribuzioni previste dal D.M. del Ministero della Sanità 14 settembre 1994, n. 739 e successive modificazioni ed integrazioni; ovvero sono responsabili dell'assistenza generale infermieristica. L'assistenza infermieristica, preventiva, curativa, palliativa e riabilitativa, è di natura tecnica, relazionale, educativa. Le principali funzioni sono la prevenzione delle malattie, l’assistenza dei malati e dei disabili di tutte le età e l’educazione sanitaria. I laureati in Infermieristica partecipano all'identificazione dei bisogni di salute della persona e della collettività; identificano i bisogni di assistenza infermieristica della persona e della collettività e formulano i relativi obiettivi; pianificano, gestiscono e valutano l’intervento assistenziale infermieristico; garantiscono la corretta applicazione delle prescrizioni diagnostico-terapeutiche; agiscono sia individualmente che in collaborazione con gli altri operatori sanitari e sociali, ove necessario, dell’opera del personale di supporto.


Competenze associate alla funzione:

Le competenze che il CdS intende far acquisire agli studenti al termine del percorso formativo ai fini dello svolgimento delle funzioni stabilite sono:

  1. Competenze relative ai valori professionali e al ruolo dell'infermiere:

  • Capacità di esercitare nel contesto professionale, etico, deontologico e legale riconoscendo e affrontando i dilemmi etico/ morali e i problemi dell’assistenza;
  • Capacità di esercitare la professione in modo olistico, tollerante, non giudicante, con sensibilità e cura, garantendo che vengano rispettati i diritti, le credenze e i desideri delle singole persone e gruppi;
  • Capacità di educare, supportare e promuovere la salute, il benessere e il comfort della popolazione, delle comunità,
  • dei gruppi e delle singole persone sulla cui vita influiscono lo stato di salute, il distress, la malattia, la disabilità o la morte.

2. Competenze relative alla pratica infermieristica e al processo decisionale clinico:

  • Capacità di procedere a una valutazione globale e sistematica del paziente, tenendo conto dei fattori fisici, sociali, culturali, psicologici, spirituali e ambientali;
  • Capacità di riconoscere e interpretare nella persona i segni di normalità e di cambiamento nella condizione di salute/malattia, distress o disabilità;
  • Capacità di rispondere ai bisogni del paziente attraverso la pianificazione, l'attuazione e la valutazione di piani assistenziali appropriati e personalizzati in collaborazione con il paziente, le famiglie, le persone a lui significative e altri operatori sociosanitari;
  • Capacità di porre domande critiche, valutare, interpretare e sintetizzare una serie di fonti di informazioni e risorse al fine di facilitare le scelte dei pazienti esprimere giudizi clinici solidi e affidabili;
  • Capacità di garantire il rispetto di standard qualitativi e assicurare una pratica basata sulle prove di efficacia.


3. Competenze relative all'uso appropriato d'interventi, attività e abilità infermieristiche:

  • Capacità di garantire la protezione e prevenzione del rischio correlato agli interventi assistenziali;
  • Capacità di gestire in modo sicuro i farmaci e le altre terapie;
  • Capacità di personalizzare l’assistenza dal punto di vista fisico e psicologico, consentendo alla persona di mantenere l’autonomia necessaria a svolgere le attività di vita quotidiana;
  • Capacità di soddisfare i bisogni della persona durante tutto il corso della vita nell'esperienza di salute/malattia;
  • Capacità di informare ed educare il paziente, i familiari e le persone a lui significative.


4. Competenze relative alla comunicazione interpersonale:

  • Capacità di comunicare efficacemente con pazienti, familiari e gruppi sociali inclusi coloro che hanno difficoltà nella comunicazione;
  • Capacità di dare la possibilità ai pazienti e alle persone per loro significative di esprimere ansie e preoccupazioni rispondendo loro efficacemente;
  • Capacità di tutelare in modo appropriato le aspettative del paziente;
  • Capacità di usare in modo appropriato le tecniche di counselling;
  • Capacità di fornire un supporto emotivo e stabilire quando sono necessarie eventuali consulenze specialistiche;
  • Capacità di riportare accuratamente, registrare, documentare e riferire il processo di cura attraverso appropriate tecnologie.


5. Competenze relative leadership, management e gestione delle dinamiche di gruppo per:

  • Capacità di realizzare il benessere del paziente attraverso l’insieme delle risorse e delle azioni di tutti i componenti del team socio-assistenziale;
  • Capacità di condurre e coordinare un gruppo, utilizzando il processo di delega in modo appropriato;
  • Capacità di lavorare e comunicare in modo collaborativo ed efficace con tutto il personale di supporto;
  • Capacità di educare, facilitare, gestire e sostenere gli studenti e altri operatori socio-sanitari nell'erogare l’assistenza all'interno del contesto clinico. 


Conseguito il titolo che abilita all'esercizio della professione e dopo aver effettuato l’iscrizione all'Albo professionale, i laureati in Infermieristica possono trovare occupazione in strutture sanitarie e socio-assistenziali pubbliche o privatesia in regime di dipendenza che libero professionale. In particolare, gli sbocchi occupazionali sono individuabili negli ospedali in tutte le unità operative di degenza e nei servizi ambulatoriali; nei servizi di emergenza territoriale ed ospedaliera; nelle strutture per post acuti, di lungodegenza, residenze sanitarie assistite, centri di riabilitazione, centri di assistenza per disabili, centri di Cure Palliative e Terapia del Dolore; nei servizi sanitari territoriali, domiciliari e ambulatoriali; nei servizi di prevenzione e sanità pubblica.

La formazione degli infermieri è un punto d'eccellenza dell'offerta didattica di UCBM, tra i primi in Italia ad attivare nel 1993 il Corso di Laurea in Infermieristica (180 CFU, frequenza obbligatoria) che oggi si distingue proprio per la percentuale di occupati ad 1 anno dalla laurea dell'84,9% a fronte di una media nazionale del 73,9% (dati Almalaurea).


Il progetto assistenziale dell'Università Campus Bio-Medico di Roma riconosce infatti al corpo infermieristico un ruolo fondamentale per la qualità dei servizi erogati. L'infermiere garantisce qualità delle cure, prestando attenzione ai bisogni di salute e relazionali specifici di ogni paziente. Opera nei servizi di prevenzione, cura, riabilitazione e di assistenza domiciliare. Svolge attività di educazione sanitaria. Soprattutto in ambito ospedaliero, ha importanti responsabilità organizzative, gestisce tecnologie e risorse umane.


Il Corso di Laurea, al primo posto nella classifica Censis delle Università italiane 2017/2018, consente di accedere alla Laurea Magistrale in Scienze infermieristiche e ostetriche e a Master di 1° livello (sono attivati presso l'Università Campus Bio-Medico di Roma Master in ambito manageriale, in assistenza infermieristica e strumentazione in sala operatoria e in cure palliative e terapia del dolore).


Fin dal primo anno di corso è previsto un tirocinio formativo, presso il Policlinico Universitario Campus Bio-Medico e altre strutture sanitarie e ospedaliere territoriali, per acquisire, sotto la guida di un tutor professionalizzante, le abilità e le tecniche necessarie al raggiungimento di un’autonomia professionale. Le attività di tirocinio del primo anno consistono nell’accoglienza in reparto, nell’osservazione e nell’esame del paziente per comprenderne i bisogni infermieristici fondamentali. Al secondo anno lo studente impara a strutturare il ragionamento diagnostico, a elaborare piani assistenziali, a somministrare le terapie, a impostare programmi di educazione terapeutica e alla salute del paziente, a gestire il paziente in situazioni critiche, a prepararne le dimissioni. Attraverso il tirocinio del terzo anno, lo studente d’infermieristica acquisisce esperienza nell’ambito delle pratiche diagnostiche e terapeutiche più specifiche delle singole aree specialistiche, in vista del completamento del percorso formativo e dell’inserimento nel mondo del lavoro.


Accanto a fondamenti di Anatomia Umana, Fisiologia, Patologia Generale e Biochimica, il percorso di studi si caratterizza per materie scientifiche quali Infermieristica Generale, Clinica in area critica, in Chirurgia e in Sanità Pubblica, Infermieristica comunitaria, Management sanitario, Metodologia clinica infermieristica, Diritto Sanitario, Deontologia Generale e Bioetica Applicata. 


Gli studenti possono personalizzare il proprio piano di studi scegliendo attività didattiche elettive di loro particolare interesse, per complessivi 6 CFU (seminari, corsi monografici, partecipazione a convegni, internato elettivo di laboratorio o tirocinio clinico, etc).

Contatti
Segreteria Didattica

Via Álvaro del Portillo, 21 - 00128 - Roma
Edificio PRABB, piano 0
Tel. +39 06.22541.1051

f.digiovanni@unicampus.it


Organi di governo