Corso di Laurea in Ingegneria Biomedica

 
   

Iscriviti al Corso di Laurea in
Ingegneria Biomedica


Corso di Laurea in Ingegneria Industriale e di Laurea magistrale in Ingegneria Biomedica

Un professionista in grado di lavorare in realtà produttive in continua evoluzione come quelle dell’innovazione tecnologica in ambito biomedico: è il laureato magistrale in Ingegneria Biomedica che all'Università Campus Bio-Medico di Roma può contare in un solido percorso specialistico con un'importante preparazione già nel Corso di Laurea in Ingegneria Industriale, articolato in tre differenti percorsi (chimico, biomedico e gestionale).

L’acquisizione di hard e soft skill attraverso insegnamenti che mettono insieme la teoria e la pratica, secondo la didattica del teaching by doing, è alla base della formazione del Corso di Laurea magistrale che offre l’opportunità di scegliere tra quattro diversi percorsi specialistici.

e-HEALTH

Curriculum di eHealth: il percorso formativo

È un percorso orientato al design di sensori ad hoc, all’interfacciamento e adattamento elettronico nonché alla configurazione e al management di piattaforme per l’Internet of Things (IoT). Gli studenti imparano a sviluppare algoritmi di ottimizzazione delle risorse in sistemi IoT con tutto ciò che concerne la valutazione e l’implementazione di politiche per la safety, la security e la privacy in applicazioni di questo settore.

BIOROBOTICA ED ERGONOMIA

Curriculum di Biorobotica ed Ergonomia: il percorso formativo

È un percorso orientato alla progettazione di macchine avanzate, meccatroniche e robotiche, pensate per un’interazione sinergica con i sistemi biologici e, in particolare, con l’uomo; alla progettazione ergonomica del lavoro nella fabbrica intelligente e alla valutazione e gestione del rischio e della sicurezza sul lavoro. Il coinvolgimento del mondo aziendale e del mondo della ricerca sono alla base del percorso formativo: i laureati in biorobotica e ergonomia possono trovare occupazione in aziende, centri di ricerca e nel mondo accademico. Alcuni di loro diventano veri e propri imprenditori: decidono di investire nelle tecnologie di frontiera creando startup innovative.

INGEGNERIA CLINICA

Curriculum di Ingegneria Clinica: il percorso formativo

L’ingegnere clinico è un professionista in grado di gestire le tecnologie medicali durante l’intero ciclo di vita, dall’approvvigionamento e la manutenzione fino alla dismissione. Ecco perché gli ingegneri biomedici UCBM che scelgono di assumere competenze specifiche sulla strumentazione ospedaliera trovano lavoro in aziende di apparecchiature elettromedicali oppure come consulenti.

NANOTECNOLOGIE E SISTEMI BIOARTIFICIALI

Curriculum di Nanotecnologie e Sistemi Bioartificiali: il percorso formativo

È un percorso orientato alla progettazione di tecnologie molto avanzate su scala micro e nanometrica, all'analisi dei materiali, alla micro e nanoscala e le loro potenziali applicazioni, nonché allo sviluppo di soluzioni di interfacciamento tra naturale e artificiale. La vita di laboratorio è alla base del percorso formativo: i ricercatori in Nanotecnologie e Sistemi Bioartificiali possono trovare occupazione in centri di ricerca, industria farmaceutica e chimica.

Ingegneria Biomedica – Ricerca e contatto con le aziende

La stretta collaborazione della Facoltà Dipartimentale di Ingegneria con la Facoltà Dipartimentale di Medicina e Chirurgia assicura agli studenti di Ingegneria Biomedica condizioni ideali per attività di studio e di ricerca con spiccate caratteristiche interdisciplinari. Il campus universitario è inoltre dotato di un Polo di Ricerca Avanzata in Biomedicina e Bioingegneria che sorge accanto al Policlinico Universitario e offre laboratori in cui gli studenti possono svolgere le esercitazioni previste dai corsi istituzionali e sviluppare la propria tesi di laurea.

Il percorso accademico si avvale dei contributi del Comitato Università-Impresa, creato da UCBM al fine di coinvolgere il mondo produttivo nella definizione e nell'aggiornamento del piano di studi e degli obiettivi di ricerca e sviluppo tecnologico dell'Ateneo. Lo stretto contatto con le aziende permette lo sviluppo di un percorso formativo che facilita l’inserimento dei neolaureati nel mondo del lavoro.