Sostenibilità e innovazione nel convegno annuale dei manager Efma

di Francesco Unali

Ucbm continua a crescere anche sul sentiero dell’internazionalizzazione e della multidisciplinarietà. Per questo dal 29 giugno al 2 luglio ha riunito oltre 300 tra manager, docenti ed esperti di finanza di tutto il mondo sui temi dell’innovazione in finanza e l’uso sostenibile e responsabile degli strumenti finanziari, ospitando l’annuale incontro di Efma, l’associazione europea dei manager della finanza. Nell’occasione Roberto Guida, ordinario di Finanza imprenditoriale in Ucbm e presidente dell’associazione, ha spiegato il valore dell’appuntamento: “Per raggiungere in misura crescente gli obiettivi di finanza etica è necessario fare in modo che soggetti pubblici, autorità di controllo, banche e investitori vadano nella stessa direzione – ha spiegato – Parliamo di regole di governance, di un movimento cioè top-down che permetta l’adozione di norme che stimolino ad andare verso la sostenibilità. Di fatto le regole Esg hanno già determinato un adeguamento dei comportamenti delle imprese verso comportamenti più etici. Sono importanti quindi i meccanismi incentivanti per far crescere chi rispetta determinati principi, parametri e diritti. Chi non li adotta risulterà, alla lunga, penalizzato”. Al meeting Efma sono stati presentati oltre 300 lavori scientifici con la partecipazione di autorevoli economisti come Toni Whited
dell’University of Michigan e Douglas Cumming della Florida Atlantic University. “Ucbm ha deciso di ospitare questo evento – prosegue Guida – consapevole che la finanza ha oggi un ruolo fondamentale
anche nella determinazione dei processi tecnologici. La cultura economico-finanziaria diventa un elemento trainante per l’innovazione: un tema che troverà spazio nei nostri insegnamenti. In questo senso abbiamo già in programma un corso di finanza imprenditoriale al terzo anno di ingegneria industriale”.

"People think that mathematical models are harder or that verbal reasoning is easier and the  answer is once again it really depends: some questions are good with verbal reasoning some with mathematical
reasoning."
Toni Whited - University of Michigan e JFE editor in chief